Economia

Confcommercio: economia rallenta e corre inflazione

24/1/2022

A gennaio stima prezzi +4,7% anno, Pil -2% su dicembre L'economia rallenta anche a causa dell'aumento dei contagi mentre corre l'inflazione con una stima per gennaio di un aumento dei prezzi dell'1,5% su dicembre e del 4,7% sull'anno. Lo si legge nel Rapporto sulla congiuntura della Confcommercio secondo il quale a gennaio il Pil diminuirà del 2% su dicembre mentre sull'anno dovrebbe fissarsi al +4,4%. A dicembre 2021 l'indicatore dei consumi di Confcommercio (ICC) rallenta al +9,1% tendenziale rispetto al +16,4% di novembre ma si confronta con un dicembre 2020 nel quale molte attività erano chiuse a causa della seconda ondata della pandemia da Covid. Secondo il Rapporto la domanda relativa ai servizi ha registrato un avanzamento del 47,6% con un +106,5% per gli alberghi e i pasti consumati fuori casa. Decisamente più contenuto risulta l'incremento relativo alla domanda per i beni nel loro complesso (+1,3%). Nella media del 2021, nonostante il deciso recupero della domanda messo in atto dalle famiglie a partire dalla primavera, i consumi, nella metrica dell'ICC, sono ancora sotto del 7,7% rispetto al 2019, sintesi di un divario dell'1,3% per i beni e del 22,4% per i servizi. (ANSA).
Allegato