Trasporti e logistica

Corsi di formazione CQC: nuovi chiarimenti

10/7/2024

Aggiornamenti sulla disciplina e sui requisiti CQC dalla Motorizzazione civile La Motorizzazione ha introdotto aggiornamenti sulle istruzioni per i corsi di formazione della Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Questi aggiornamenti forniscono risposte precise a quesiti riguardanti l’applicazione della nuova disciplina CQC, come stabilito dal Decreto Ministeriale di luglio 2021, e aggiornamento dei modelli per le dichiarazioni di atto notorio dei docenti in merito al trattamento dei dati personali. Aggiornamenti sui corsi di formazione CQC La circolare fornisce ulteriori chiarimenti su vari aspetti organizzativi dei corsi di formazione CQC: Variazioni delle sedi: specifica le modalità per la comunicazione delle variazioni delle sedi dove si svolgono i corsi. Materiale didattico e attrezzature: Indica le linee guida per l’aggiornamento del materiale didattico e delle attrezzature utilizzate durante i corsi. Personale docente: fornisce dettagli su come gestire le variazioni del personale docente, assicurando che tutte le modifiche siano comunicate tempestivamente. Conversione e duplicato della CQC Uno dei temi principali riguarda la conversione e il duplicato della CQC. La circolare fornisce chiarimenti dettagliati per i titolari di patente di guida italiana e di CQC ottenuta in uno Stato dell’UE, nello Spazio Economico Europeo (SEE) o in Svizzera. Per coloro che hanno stabilito la residenza in Italia, è possibile convertire la CQC per tutta la durata della sua validità quinquennale. Questa conversione è applicabile anche ai titolari di patente di guida rilasciata da uno Stato membro dell’UE o del SEE. Inoltre, viene trattata la conversione di una CQC ottenuta nel Regno Unito entro il 31 dicembre 2020. Figura del docente medico Un altro chiarimento significativo riguarda la figura del docente medico. Per rientrare in questa categoria, è richiesta un’esperienza di almeno due anni di corsi di formazione CQC. La circolare include ora anche il medico odontoiatra iscritto all’albo provinciale degli odontoiatri come figura qualificata per l’insegnamento. Numero dei docenti per corso In merito al numero dei docenti per ciascuna lezione dei corsi di formazione CQC, la circolare chiarisce che è possibile comunicare più nominativi di docenti per ciascuna delle qualificazioni professionali richieste. Questo permette una maggiore flessibilità e copertura delle competenze necessarie durante i corsi. Rilevazione di presenze e assenze corsi di formazione CQC Un’altra importante precisazione riguarda le modalità di rilevazione di presenze e assenze. La circolare stabilisce procedure chiare per garantire una gestione corretta e trasparente delle presenze durante i corsi di formazione. Le modifiche introdotte dalla Direzione generale della Motorizzazione rispondono alle esigenze degli operatori del settore e dei partecipanti ai corsi di formazione CQC, garantendo un’applicazione uniforme e corretta delle disposizioni vigenti. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il testo completo della circolare sul sito ufficiale della Motorizzazione. Leggi anche: CQC Extra-UE e patente, validità in Italia: chiarimenti del ministero Fonte:(https://www.trasporti-italia.com/)
Allegato