Trasporti e logistica

Giovannini: Venezia, la soluzione definitiva è il porto offshore

16/7/2021

«È stato un lungo lavoro di dialogo tra diversi ministeri, istituzioni e soggetti interessati. Io stesso sono stato a Venezia venerdì scorso per parlare dal vivo al sindaco Luigi Brugnaro, al presidente dell'Autorità Portuale Fulvio Lino di Blasio e ad altre istituzioni. Era da molti anni che si cercava di trovare una soluzione e finalmente dal primo agosto le crociere non passeranno più davanti a San Marco, ma andranno in altri porti fino a quando le banchine dell'approdo provvisorio di Porto Marghera non saranno ultimate, in vista della soluzione definitiva, il porto offshore. In particolare abbiamo stabilito il divieto per navi con più di 25 mila tonnellate di stazza, più di 180 metri di lunghezza e 35 di altezza e con un combustibile con un contenuto di zolfo sopra lo 0,1%». Lo ha affermato il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini in un’intervista a Repubblica. «Per quanto riguarda le compensazioni ai privati, stiamo facendo adesso un calcolo basato su sostegni per i diversi soggetti, dalle compagnie che gestiscono le crociere ai terminalisti e ai lavoratori del porto. Inoltre abbiamo nominato commissario per i lavori alle banchine di Porto Marghera il presidente del Porto affinché i tempi di realizzazione siano veloci. Entro la prossima estate i primi approdi potrebbero essere disponibili» ha aggiunto Giovannini.
Allegato