Politica

Giovannini, videocolloquio con l’omologo britannico Shapps

5/5/2022

Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini ha incontrato oggi l’omologo britannico Grant Shapps in videoconferenza. Tra i temi trattati, quello delle sanzioni contro la Russia nel contesto dell’attuale crisi in Ucraina. In particolare, Shapps ha espresso interesse sulle recenti misure adottate dall’Unione Europea per vietare l’ingresso di navi russe nei porti europei. Il ministro Giovannini ha ribadito la ferma condanna del Governo italiano all’aggressione russa, in linea con i partner dell’Unione Europea e della Nato e sul tema specifico dei porti, ha ricordato come questa e altre misure si stiano rivelando efficaci e siano comunque oggetto di costante monitoraggio e affinamento in sede Ue. Il Ministro Shapps ha richiamato le conclusioni della presidenza britannica della Cop26 dicendosi interessato a lavorare con l’Italia per spingere verso l’obiettivo zero emissioni nei settori dell’aviazione, marittimo e automotive. Il Ministro Giovannini ha valorizzato le recenti misure adottate dal Governo italiano così come la pubblicazione da parte del Mims del Rapporto sulla decarbonizzazione. Più in generale il ministro ha ricordato le ingenti risorse destinate dal Piano Nazionale di Ripresa Resilienza al Mims, di cui il 70% con impatto diretto sulla riduzione delle emissioni a favore della transazione verde. Con particolare riferimento al settore dell’aviazione, i due ministri hanno convenuto che Italia e Regno Unito accentuino la loro collaborazione nei principali fori internazionali per mettere a sistema le politiche adottate dai singoli paesi in materia, individuare le tecnologie disponibili e favorire una sempre maggiore standardizzazione, funzionale al raggiungimento dell’obiettivo zero emissioni al 2050. Sul tema dei veicoli elettrici, il ministro Shapps ha ricordato come il Regno Unito abbia deciso di fermare la vendita di veicoli a combustione interna a partire dal 2030 con un periodo transitorio fino al 2035 per quella dei veicoli ibridi mentre il ministro Giovannini ha illustrato le recenti misure adottate a sostegno della transizione verso l’elettrico con la previsione di un fondo da un miliardo di euro all’anno fino al 2030. I ministri hanno poi convenuto sulla necessità di accelerare i negoziati per l’intesa bilaterale sul riconoscimento delle patenti di guida e l’accordo sui servizi aerei. In conclusione, il ministro Giovannini ha colto l’occasione per informare della candidatura di Roma a ospitare Expo 2030, evidenziando il forte sostegno del Governo italiano e auspicando anche il supporto del Regno Unito.
Allegato