Trasporti e logistica

Italia Viva: sui monopattini ha vinto chi crede nella micro mobilità sostenibile

28/10/2021

"Sui monopattini ha vinto chi crede nella micromobilità sostenibile, ha vinto la sicurezza e ha perso la propaganda di chi voleva bloccarli. È un ottimo risultato quello che abbiamo portato a casa nelle Commissioni congiunte Trasporti e Ambiente della Camera dei Deputati con l'approvazione del nostro emendamento". Lo ha affermato Luciano Nobili, capogruppo di Italia Viva in Commissione Trasporti, firmatario dell'emendamento al Dl Infrastrutture sui monopattini nonché da sempre in battaglia per la micromobilità elettrica e autore della norma che ne ha autorizzato la circolazione in Italia due anni fa. "La micromobilità elettrica si colloca all'interno di un mix virtuoso di mobilità sostenibile che funziona e rappresenta un pezzo del lavoro sulla transizione ecologica ed un comparto che fa lavorare già oggi in Italia più di duemila persone. Solo gli oltre 7 milioni di noleggi dello scorso anno hanno contribuito alla riduzione delle emissioni in maniera significativa. I monopattini sono dunque il mezzo perfetto, se usato correttamente, per l'ultimo miglio e per l'intermodalità. È ovvio che allo stesso tempo bisogna lavorare per la sicurezza stradale, tutta. Nel 2020 nonostante il Covid ci sono stati ancora troppi incidenti stradali e non certo per colpa dei monopattini. Abbiamo deciso perciò di dire di sì alla micromobilità e sì alla sicurezza, rilanciando alcune delle norme già in vigore - come il divieto di andare contromano, il divieto di circolare in due sullo stesso mezzo, il divieto di circolare sui marciapiedi, l'obbligo del casco per i minorenni - per le quali abbiamo previsto un irrigidimento delle sanzioni che arrivano fino alla confisca per chi trucca il monopattino, anche perchè i pochi incidenti gravi che si sono verificati sono tutti figli di monopattini privati non utilizzati nella maniera corretta" ha aggiunto Nobili.
Allegato